aggredito

Fassina: il Governo durerà ma attenti a Renzi

mercoledì 02 ottobre 2019 ore 20:27

Stefano Fassina, in ospedale dopo essere stato travolto da una carica di Polizia mentre partecipava alla protesta dei lavoratori licenziati dall’azienda di proprietà del Campidoglio “Roma Metropolitane”, è stato intervistato da Luigi Ambrosio e Davide Facchini durante la trasmissione Malos di Radio Popolare.

“L’assessore Lemmetti ha voluto fare una prova di forza politica perché ha caratteristiche tendenzialmente autoritarie, una prova di forza assecondata per ragioni inspiegabili dalla Polizia” ha denunciato Fassina.

Il Governo durerà, ha detto Fassina venendo alla politica nazionale, a meno di scherzi da parte di Renzi come ai tempi di Enrico Letta.

Fassina parla del passato, a partire da quando Renzi lo liquidò con quel famigerato “chi?” e del futuro, dicendosi contrario ad alleanze elettorali create solo per fermare Salvini:

“Non funzionerebbe. Sarebbe l’ammucchiata dell’establishment contro chi rappresenta il popolo e verremmo spazzati via. Non c’è solo il liberismo del Pd o di Renzi, c’è anche una opzione che guarda agli interessi dei lavoratori su un asse keynesiano. Se l’unica alternativa a Salvini è il liberismo europeista abbiamo chiuso”.

L’intervista completa a Stefano Fassina nel Podcast di Malos, a partire dal minuto 11 e 58 secondi

Aggiornato mercoledì 02 ottobre 2019 ore 20:46
TAG